Lettera agli azionisti

Signori Azionisti,

il 2014 è stato un anno di cambiamenti per la Vostra società. Il Consiglio di Amministrazione, all’avanguardia in Italia e in Europa per la rappresentanza di genere, ha accelerato e avviato innovazioni strutturali e concrete che, entro il 2016, daranno vita a una nuova Acea: più efficiente, più tecnologica, più vicina alle mutate esigenze di clienti e cittadini. I risultati, molto soddisfacenti, di questo esercizio finanziario sono un primo, quanto fondamentale traguardo sulla strada del cambiamento e della creazione di valore condiviso lungo la quale vogliamo muoverci con rapidità.

Grazie al significativo trend di miglioramento dei risultati che ha caratterizzato il secondo semestre dell’anno, il Bilancio 2014 si è chiuso raggiungendo e superando tutti gli obiettivi programmati nel piano industriale.

I costi di gestione a fine esercizio sono diminuiti dell’11,5% rispetto al 2013 ed è stato dato un forte impulso al recupero dei crediti commerciali, ottenendo una diminuzione di oltre 86 milioni di euro. Abbiamo lavorato alacremente per la contrazione dell’indebitamento, ridotto di 159,5 milioni di euro, rispetto a fine 2013, invertendo la tendenza incrementale emersa nella prima parte dell’anno. Abbiamo inoltre attuato con costanza gli investimenti programmati, giunti a 318,5 milioni di euro, a fronte dei 268,6 dell’anno precedente.

Il nostro titolo ha fatto meglio del mercato, con una crescita dell’8,04% rispetto a una flessione del 3,86% del FTSE Italia Mid Cap. Nell’ultima seduta borsistica dell’anno, il prezzo di riferimento è stato pari a 8,94 euro, con una capitalizzazione di 1.903,9 milioni di euro. Se prendiamo in considerazione l’arco temporale dal 31 dicembre 2013 al 27 marzo 2015, il corso del titolo Acea è cresciuto più del 46% con performance migliori rispetto al mercato. Nello stesso periodo, il titolo ha superato, per la prima volta dal 2008, la soglia di 12,00 euro.

Questi risultati sono il frutto dell’impegno dei lavoratori di Acea e della credibilità delle strategie attuate dal management, come dimostra l’emissione di Bond attuata lo scorso luglio, che ci ha consentito di raccogliere sul mercato dei capitali finanziamenti con interessi inferiori rispetto ai titoli di Stato.

Il mercato ha iniziato a guardare con attenzione al processo di digitalizzazione avviato subito dopo il nostro insediamento, che ci porterà, entro il 2016, ad avere una Acea 2.0, e cioè una grande e innovativa realtà industriale in grado di gestire reti e fornire servizi in un modo completamente diverso. Questo percorso coinvolgerà tutti i nostri processi di lavoro: dalla realizzazione delle infrastrutture ai servizi di manutenzione, dalla gestione delle reti al customer care.

Alla base di tutto il cambiamento c’è il sistema Work Force Management (WFM), una piattaforma informatica digitale che ci consentirà di ottenere un coordinamento e un monitoraggio in tempo reale di tutte le nostre attività e, obiettivo altrettanto fondamentale, dei nostri fornitori. 

L’obiettivo è far sì che Acea voglia sempre cimentarsi quotidianamente sul mercato, come se fosse in regime di concorrenza piena. Intendiamo in questo modo consegnare a Voi azionisti e a tutti i clienti di Acea un’impresa reattiva, una prima della classe determinata a soddisfare pienamente le aspettative e creare in questo modo le condizioni per una congrua redditività.

Vogliamo realizzare questo salto di qualità portando con con noi i valori fondamentali che ci contraddistinguono, facendoli evolvere, e lasciandoci alle spalle tutto ciò che in passato possa averci rallentato.

Dobbiamo essere pronti a rassicurare la nostra clientela che vede Acea come un punto di riferimento, come una costola della propria città, che la Società è sempre al suo servizio e che intende fare di tutto per migliorarlo dedicando risorse tecnologiche e attenzione umana crescenti.

Allo stesso tempo, dobbiamo saperci proporre a nuovi mercati, ai potenziali clienti per attrarli o riattrarli verso di noi, invogliandoli con una prospettiva di miglioramento della loro condizione, se decideranno di rivolgere verso di noi la loro fiduciosa attenzione.

Abbiamo di fronte a noi settimane e mesi importanti, che ci porteranno a cambiare strutturalmente il modo in cui la Vostra azienda gestisce reti e servizi e si rapporta con i clienti. I risultati che Vi consegniamo oggi dimostrano concretamente che conti in ordine, efficienza, radicamento sul territorio e gestione di servizi pubblici rappresentano tessere irrinunciabili di uno stesso mosaico. E’ con questa consapevolezza che intendiamo portare avanti il nostro impegno, preparando la Vostra multiutility ad affrontare, da protagonista, le sfide dei prossimi anni.