13. Immobilizzazioni materiali - € 2.031.410 mila

13. Immobilizzazioni materiali - € 2.031.410 mila

Le immobilizzazioni materiali sono composte prevalentemente (circa il 69%) dal valore netto contabile delle infrastrutture utilizzate per la distribuzione di energia elettrica (€ 1.407,2 milioni).

Il rimanente 31% è composto prevalentemente:

per € 243,2 milioni dagli asset dell’Area Ambiente che includono i termovalorizzatori che producono energia elettrica remunerata a CIP6 e a certificati verdi, gli impianti di compostaggio di proprietà delle Società Kyklos, Solemme e Samace e la discarica di Orvieto gestita da SAO,

per € 204,7 milioni dal valore netto contabile degli impianti del settore della generazione (circa 345 MW di potenza installata di cui 122 MW relativi ad impianti idroelettrici), del fotovoltaico di potenza complessiva di poco superiore ai 13 MWp e agli impianti di cogenerazione e trigenerazione gestiti da Ecogena,

per € 161,0 milioni dalle immobilizzazioni materiali di ACEA composte prevalentemente dal valore netto contabile dell’immobile della sede sociale e delle infrastrutture tecnologiche dei sistemi informativi utilizzati dalle principali Società del Gruppo.

 

La tabella che segue riporta il dettaglio e la movimentazione delle attività materiali relativi al 2014.

 
 Terreni e FabbricatiImpianti e MacchinariAttrezzature IndustrialiAltri beniImmobiliz. in corsoBeni gratu.nte devolvibiliTotale immobiliz. materiali
               
31.12.2013 Restated 381.239 1.136.761 434.262 30.908 21.205 1.818 2.006.192
Attività Destinate alla Vendita 0 0 0 0 0 0 0
Investimenti/Acquisizioni 5.731 64.508 38.000 2.059 20.926 434 131.659
Variazione area consolidamento 732 7.358 (2) 6 5.637  0 13.730
Ammortamenti (14.297) (79.330) (17.369) (7.275) 0 (318) (118.588)
Altri Movimenti 1.597 5.419 3.435 2.335 (14.368) 0 (1.582)
31.12.2014 375.002 1.134.715 458.327 28.032 33.400 1.934 2.031.410
 

Gli investimenti del periodo sono in aumento rispetto a quelli dello scorso anno ed ammontano ad € 131.659 milioni. Gli investimenti riguardano principalmente quelli sostenuti da:

ACEA Distribuzione per € 101.578 mila per ampliamento ed interventi sulla rete AT, installazione di cabine primarie o rifacimento delle stesse, manutenzioni ed interventi di ampliamento ed ammodernamento sulle reti di MT e BT, ricostruzione e manutenzione straordinaria di cabine secondarie. Tutto in linea con le priorità di intervento stabilite in sede di pianificazione;

 

A.R.I.A. per € 6.854 mila principalmente per l’ultimazione dei lavori di revamping dell’impianto WTE di Terni e dell’impianto di San Vittore, per i lavori di miglioramento impiantistico dell’impianto di San Vittore del Lazio e per i lavori di adeguamento dell’impianto pulper e di sicurezza dell’impianto di Terni;

Acea Produzione per € 6.011 mila essenzialmente per interventi di manutenzione straordinaria delle centrali del bacino del Tevere, per l’attività di ammodernamento della centrale di Tor di Valle, e per l’estensione della rete di teleriscaldamento;

Ecogena per € 5.358 mila essenzialmente per la costruzione della nuova centrale di trigenerazione a servizio del complesso immobiliare “Europarco” in Roma EUR e per l’attività di costruzione dell’impianto di cogenerazione di Cinecittà Parchi entrato in esercizio nel luglio 2014;

SAO per € 3.913 mila relativi ai lavori eseguiti per la compattazione del terreno della discarica e per l’ultimazione del fabbricato della sede aziendale ed ai lavori del progetto di ”Revamping dell’impianto di trattamento rifiuti ed ampliamento della discarica per rifiuti non pericolosi”;

ACEA per € 3.651 mila ed attengono principalmente agli investimenti relativi agli hardware necessari ai progetti di miglioramento ed evoluzione della rete informatica.

 

Gli altri movimenti si riferiscono alle riclassifiche per l’entrata in esercizio delle immobilizzazioni in corso ed alle alienazioni / dismissioni e svalutazioni di cespiti; in particolare si segnala:

la svalutazione operata in SAO per € 645 mila relativamente alle immobilizzazioni interessate dai lavori del revamping dell’impianto di trattamento dei rifiuti,

la svalutazione per € 915 mila dei cespiti dell’impianto Paliano coinvolti nell’incendio che ha causato il danneggiamento dello stesso,

le svalutazioni in Arse per € 1.143 mila relative principalmente all’impianto fotovoltaico installato a Paliano ed interessato dall’incendio sopra citato nonché alla riduzione di valore quale risultato del test di impairment effettuato per la verifica degli effetti del decreto “spalma-incentivi”. Per il test è stato utilizzato un wacc pari al 6,3%e, ai fini della determinazione del valore dei flussi operativi, si è fatto riferimento ai Piani dei singoli impianti con estensione temporale dal 2015 a fine vita utile (termine dell’incentivo),

altre dismissioni riguardanti i cespiti di ACEA Distribuzione.

 

La variazione dell’area di consolidamento si riferisce alla società Ecogena che viene consolidata integralmente a partire dal 1° gennaio 2014.